Cucina tedesca: è davvero così monotona?

Cucina tedesca: è davvero così monotona?

CONDIVIDI

Il cibo tedesco, per molte persone, significa solamente wurstel e crauti, accompagnati dall’immancabile birra. In realtà, è sufficiente lasciar per un attimo da parte questi luoghi comuni per rendersi conto di come la cucina tedesca sia in grado di caratterizzarsi per una buona varietà di alimenti.

Sei hai in programma un viaggio in Germania, entra in un supermercato ed osserva le corsie; potresti rimanere sorpreso! Non troverai solamente pizze surgelate, zuppe in barattolo, cibi precotti, patatine di tutti i tipi e dolci ricchi di zuccheri. Se Paesi come gli Stati Uniti non dedicano grande importanza ai prodotti caseari, proponendo solamente latte, yogurt e burro, lo stesso non può essere detto della Germania; ad esempio, possono essere acquistati con facilità panna e panna acida, fiocchi di latte, formaggio spalmabile, la crème fraiche e il quark. Ogni prodotto caseario, inoltre, è proposto in più versioni, in base al contenuto di latte.

Passando ai prodotti di panetteria, diversamente da quanto accade in molti altri Paesi europei, il pane per toast e il pane bianco non sono particolarmente diffusi. Potrai acquistare facilmente, invece, pane integrale, di segale, oppure arricchito da semi di zucca e girasole, pane a base di patata e carote e pane proteico.

Per quanto riguarda frutta e verdura, a partire dal mese di maggio fragole e asparagi iniziano ad invadere i mercati, affiancati da mirtilli, lamponi e ciliegie. Alimenti immancabili nella cucina tedesca sono la carne, soprattutto di maiale, e i cavoli, ma le specialità enogastronomiche regionali e locali permettono a chiunque di assaporare preparazioni gustose e sorprendenti.

Ad esempio, nella provincia di Berlino è famoso il piatto „Aal grun“, a base di anguilla, e le tartine arricchite dall’Hackepeter, ossia carne di maiale macinata e condita. Tra le bevande non può mancare un assaggio della Warmbier, una birra che vede la presenza di tuorlo d’uovo, zucchero e latte, somministrata calda. Amburgo, dal canto suo, si distingue per il Ganseschwarzsauer (ossia petto d’oca servito con salsa dolce e patate), il Marzipan e il Berenfang, un idromele speziato. In Renania è possibile assaggiare il celebre Sauerbraten, un arrosto di manzo marinato, e il Kochkase, ossia formaggio fermentato cotto assieme a latte, uova e cumino. Infine, a Baden-Wurttemberg non mancano le crepes locali note come Pfannkuchen e il luccio con i crauti.